Turisti criminali. Ancora uno sfregio sui pilastri del Colosseo: incide i nomi della figlia e della moglie, ma viene subito fermato e denunciato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un nuovo pesante sfregio ai danni del Colosseo, ma questa volta il “colpevole” è stato immediatamente fermato. Un turista ha inciso, infatti, su uno dei pilastri il nome della moglie e della figlia. A notare la scena ieri pomeriggio il personale della soprintendenza speciale del Colosseo addetto alla vigilanza che ha avvistato i carabinieri della stazione di piazza Dante in servizio nell’area davanti l’ingresso pedonale. L’uomo, un cittadino dell’Ecuador di 55 anni, è stato denunciato a piede libero con l’accusa di danneggiamento aggravato su edifici d’interesse storico e artistico.

Quando è stato notato il turista dell’Ecuador di 55 anni aveva appena inciso su uno dei pilastri con una moneta da un euro le scritte “Rachid 2017” e “Diana”, nomi della moglie e della figlia.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La balla degli italiani fannulloni

Ogni estate ha il suo tormentone musicale, ma quest’anno, con le discoteche ancora chiuse dobbiamo accontentarci di questo ritornello: “non ci sono lavoratori stagionali perché col Reddito di cittadinanza i giovani non vogliono più darsi da fare”. Su giornali e tv è questa la hit

Continua »
TV E MEDIA