Tutti con Bersani, tranne il Fatto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dal blog di Beppe Grillo:

Oggi tutti, soprattutto i falsi amici, fanno gli auguri di una pronta guarigione a Bersani. E’ un coro sospetto di personaggi che, in molti casi, devono a lui carriera e successo politico. Bersani ha avuto un pregio, quello di apparire umano, un grande pregio in un mondo di politici artefatti e costruiti a tavolino come dei pupazzi in vendita ai grandi magazzini della politica. In fin dei conti, la sua volontà di smacchiare il giaguaro si è avverata. Credo che abbia sempre saputo che i suoi veri nemici non erano i Cinque Stellle, ma alcuni dei suoi compagni di partito e personaggi delle istituzioni. Bersani, ti aspettiamo, non fare scherzi.

Enrico Mentana su Facebook
Le ultime notizie su Bersani sembrano più rassicuranti. Per fortuna potrà vedere da vivo e vegeto quante lacrime di coccodrillo sono state versate in questo pomeriggio dai tanti dirigenti, militanti e giornalisti che hanno iniziato il 2013 da bersaniani e il 2014 da renziani

Fassina: l’ultimo bersaniano
Il dimissionario viceministro Fassina è andato a Parma a trovare il suo leader: “Spero che Bersani torni al più presto tra di noi – ha detto Fassina – perché abbiamo ancora bisogno di lui. C’è preoccupazione e tantissimo affetto perché Bersani è molto amato dal popolo democratico”.

Per contro il Fatto quotidiano ha titolato in prima pagina:
Un altro colpo per Bersani

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA