Tutti in quarantena fino a Pasqua. Le restrizioni per arginare l’epidemia di Coronavirus potrebbe terminare tra il 15 e il 18 aprile. Il Governo lavora a un nuovo Dpcm

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Nella riunione del Comitato tecnico scientifico svoltasi stamattina, è emersa la valutazione di prorogare tutte le misure di contenimento almeno fino a Pasqua. Il governo si muoverà in questa direzione”. E’ quanto ha detto, ieri sera, il ministro della Salute, Roberto Speranza, annunciando che il Governo è al lavoro su un nuovo Dpcm che potrebbe approdare in Consiglio dei ministri tra mercoledì e giovedì. Il piano di Palazzo Chigi prevede, innanzitutto, di attuare la proroga, senza deroghe, delle restrizioni per il contenimento dell’epidemia di Coronavirus oltre il 3 aprile. La data finale potrebbe essere compresa tra il 15 e il 18 aprile con un graduale ritorno alla normalità. “Chiedere la riapertura di aziende, scuole, uffici, renderebbe vani gli sforzi fatti e sarebbe un insulto a chi ha lottato fino alla fine ma non ce l’ha fatta”, ha detto il ministro per i rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà.