Tv di Stato-Gomorra, la trattativa c’è

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Raitre prova a suonare la carica. Dopo il periodo di crisi degli ascolti. Il direttore Andrea Vianello tenta la carta delle fiction, che così bene vanno su Raiuno. Ma non tutte le ciambelle escono con il buco. La serie sulla clinica degli orrori, Santa Rita di Milano, che sarebbe dovuta andare in onda il 31 ottobre, verrà posticipata. Il motivo? Finché il tribunale civile non avrà analizzato il ricorso presentato dai legali dell’ex primario di chirurgia toracica della clinica si rischia di inquinare l’inchiesta. Vianello è in trattativa per portare su Raitre le puntate in chiaro della fiction più gettonata trasmessa da Sky: Gomorra. La serie tratta dall’omonimo libro di Roberto Saviano, realizzata in coproduzione tra SkyCinema, Cattleya, Fandango, La7 e Beta Film. Ancora il contratto non è stato firmato ma il direttore di Raitre appare ottimista.

MEGLIO FLORIS CHE NIENTE
La striscia di diciannoveEquaranta condotta da Giovanni Floris è finita sotto accusa perché faceva poco più del 2% di share. E a La7 hanno deciso di toglierla. Ma il sostituto (Il commissario Cordier) sta facendo di peggio (media dell’1,7%).

IL MATTINO HA L’ORO IN BOCCA
Martedì primato d’ascolti per Mattino Cinque che ha raccolto nella prima parte il 19.28% di share commerciale (905.000 spettatori totali e 17,94%) e nella seconda il 16.02% di share commerciale (719.000 spettatori totali e 15,61%). Il picco è stata alle ore 9:14 con il 20.4% di share individui e 1.025.000 telespettatori totali. Anche il Tg5 affila le armi. Prima Pagina viene ulteriormente rafforzato con la diretta quotidiana. Dalle 6 alle 8 ogni mattina informazione essenziale e veloce con notiziari di 7 minuti e mezzo sempre aggiornati. In conduzione si alterneranno Alberto Duval, Veronica Gervaso, Francesco Vecchi e Francesca Pozzi. Alle 8 la consueta edizione del Tg5 di 30 minuti condotta in rotazione da Barbara Pedri, Domitilla Savignoni, Cristina Bianchino, Susanna Galeazzi.

COME CUCINO LA TV
Continua l’ottimo momento delle trasmissioni di ricette e cucina in tv. Antonella Clerici su Raiuno sta crescendo negli ascolti anche alle 14 con il programma dei dolci. Benedetta Parodi ha il suo pubblico su Real Time, dove spopola lo chef tedesco Ernst Friedrich Knam. MasterChef su Sky e Cielo va fortissimo. Piace anche la versione junior e quella d’oltreoceano. Perfino La5 riesce a farsi notare nella graduatoria degli ascolti con The Chef che porta a casa uno share tra l’1 e l’1,5%. E non è poco per una rete del digitale terrestre. Inoltre c’è da registrare l’ottimo avvio dell’ultimo tra i talent, I re della griglia, riservato ai maghi del barbecue e trasmesso in prima serata da Real Time e Dmax: 740 mila spettatori e il 2,5% di share.

OH CHE BEL CASTELLO
Su Iris Il castello, il film con Robert Redford, in prima serata è stato visto da una media del 2,5% di share. A seguire, il film Spy Game, con Redford e Brad Pitt, ha segnato il 4.19% di share sul pubblico totale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA