Ucraina, missili russi su palazzo civile di Donetsk. Putin avverte l’Occidente: “Non abbiamo ancora cominciato”

Ucraina, missili russi hanno abbattuto un palazzo civile causando morti e dispersi. Ancora una volta civili presi di mira nel conflitto.

Ucraina, missili russi hanno colpito un palazzo civile nella regione di Donetsk. Secondo le informazioni che arrivano, ci sarebbero morti e diverse persone disperse sotto le macerie. Intanto, Putin minaccia ancora l’Occidente.

Ucraina, missili russi su palazzo civile di Donetsk. Putin avverte l’Occidente: “Non abbiamo ancora cominciato”

Ucraina, missili russi su palazzo civile di Donetsk

Un altro duro attacco nel cuore dell’Ucraina ma soprattutto di mezzo ci sono sempre i civili. Il presidente dell’amministrazione militare regionale Pavel Kirilenko, secondo quanto riporta Unian, ha fatto sapere che nelle ultime ore un missile russo ha abbattuto un edificio residenziale di Chasiv Yar, nella regione di Donetsk dell’Ucraina orientale. Ci sarebbero circa sei persone che hanno perso la vita e altre 30, incluso un bambino di nove anni, tutti intrappolate in queste ore sotto le macerie.

In più, il Ministero dell’Energia di Kiev, tramite il Kiev Independent, ha dichiarato che circa 592.000 i cittadini ucraini sarebbero senza energia elettrica. “Nelle ultime 24 ore, l’elettricità è stata ripristinata a 22.300 consumatori che sono stati tagliati fuori a causa delle ostilità. In particolare, 11.900 a Donetsk Oblast, 6.800 a Mykolaiv, 2.800 a Kharkiv e 800 a Zaporizhia”, scrive in una nota il ministero.

Putin avverte l’Occidente: “Non abbiamo ancora cominciato”

Intanto, il presidente russo Vladimir Putin non perde occasioni di minacciare l’Occidente: “Dovrebbero sapere che, tutto sommato, in Ucraina non abbiamo ancora cominciato a fare la guerra sul serio”, ha detto Putin, nel corso di un incontro con i capi dei deputati dell’Assemblea.

“Li sentiamo dire che vogliono batterci sul campo di battaglia. Che cosa possiamo dire, lasciamo che ci provino”, ha detto Putin. “Non respingiamo i negoziati di pace, ma coloro che oggi rifiutano dovrebbero sapere che più si va avanti, più difficile diventerà per loro negoziare con noi”. Ha anche accusato l’Occidente di “voler combattere fino all’ultimo ucraino” e invece “hanno fatto male i loro calcoli, non è successo e sono sicuro che non succederà”.

Leggi anche: Ucraina, i russi stanno bruciando i campi di grano: “A fuoco la sicurezza alimentare del mondo”

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram