Oltre un centinaio di gilet gialli hanno bloccato la frontiera franco-italiana a Ventimiglia. Bloccati i mezzi in entrata e in uscita

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Oltre un centinaio di gilet gialli hanno bloccano la frontiera a Ventimiglia fermando i mezzi in entrata e in uscita dal confine franco-italiano dove si è formata una coda di alcuni chilometri. “Siamo sul posto per cercare di gestire la situazione in maniera equilibrata”, ha detto il questore di Imperia, Cesare Capocasa. I manifestanti sono arrivati al confine in scooter, in moto e con una ‘safety car’ e hanno anche lanciato anche qualche fumogeno. La manifestazione è iniziata intorno alle 11 davanti al municipio di Menton, in territorio francese. Il corteo è poi partito a piedi ed è arrivato fino alla frontiera franco-italiana di Ponte san Luigi, sul versante francese. Il sito Riviera24 riferisce che i manifestanti sono circa 200. In direzione italiana si registrano 6 chilometri di coda tra il confine e l’uscita di Ventimiglia.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA