Un libro spiega il Covid-19. Da un infettivologo e uno psicoterapeuta il vaccino anti infodemia e fake news

dalla Redazione
Cronaca

Il disinfettante può proteggere davvero dal Coronavirus? E la vitamina C contenuta negli agrumi? Ma non è che è tutto un complotto? Per sgombrare il campo dalle fake news sulla pandemia in corso arriva il libro ‘Covid-19, il virus della paura’, un ebook che vuole riportare un po’ di ordine scientifico nella marea di informazioni sanitarie e non in cui siamo immersi dall’inizio dell’emergenza. Una sorta di ‘vaccino’ contro le notizie false che circolano, insomma, spesso anche innescate dall’ossessiva ricerca di notizie, ovvero l’infodemia.

Il volume raccoglie autorevoli interventi che descrivono l’origine del virus e la sua evoluzione geografica dal primo focolaio di Wuhan fino a noi, basandosi su fonti scientifiche accreditate e fugando ogni dubbio sulle ipotesi fantasiose, per esempio sulla creazione del virus in laboratorio. A firmare il libro, promosso da Consulcesi, sono l’infettivologo Massimo Andreoni, primario del reparto di Malattie infettive del policlinico Tor Vergata di Roma, e lo psicoterapeuta Giorgio Nardone, esperto di disturbi fobico-ossessivi.

Nel testo, edito da Paesi Edizioni, è presente un’analisi comparativa della pandemia da Covid-19 con Sars ed Ebola e molto spazio è dedicato anche a raccontare il lavoro e il sacrificio di tanti medici e operatori sanitari in prima linea per curare le vittime del contagio. Il libro è già disponibile al costo di 4,99 euro (qui ulteriori informazioni), a breve anche in lingua inglese, e i proventi saranno devoluti interamente alla Protezione Civile.

“Da sempre al fianco della classe medica – dichiara il presidente di Consulcesi Massimo Tortorella-, il nostro obiettivo è dare un doppio contributo al contrasto della pandemia: da un lato, affiancare le istituzioni e i sanitari a fare chiarezza combattendo le notizie false e allarmistiche; dall’altro lato, sostenere economicamente medici e operatori sanitari, donando l’intero ricavato dei proventi del libro alla Protezione Civile, così come abbiamo già donato un milione di euro in mascherine e DPI. Questa operazione prevede anche altri progetti in uscita: una collana di corsi di formazione continua in medicina interamente incentrata sul Coronavirus e a seguire il docufilm, trasposizione cinematografica del libro”.

In copertina c’è l’opera «Infermiera con l’orecchino di perla» dell’artista italiana Lady Be, rielaborazione del celeberrimo quadro del pittore seicentesco Johannes Veermer «La ragazza col turbante», meglio nota come «La ragazza con l’orecchino di perla». L’opera è stata battuta all’asta lo scorso 2 aprile per 6.500 euro. L’intero importo è già stato donato agli ospedali e alla Croce Rossa.