Manovra da 27-30 miliardi. Spunta la flessibilità part-time. Sarà possibile restare al lavoro facendo meno ore

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il giorno della manovra è arrivato. Si parla di un intervento da 27-30 miliardi. Le ultime soluzioni che potrebbero essere inserite nella legge di Stabilità prevederebbero il part time per gli over 63 e intervento fiscale in due tempi per le imprese, prima con i superammortamenti e poi con il taglio dell’Ires. Ma ancora l’aumento della no tax area per i pensionati e un ulteriore stretta del 10% alle spese per gli uffici dei ministeri.

“Italia forte, Italia semplice, Italia giusta e Italia orgogliosa”. Sarebbero quindi quattro le aree di intervento. Così suddivise: riduzioni fiscali dell”’Italia Forte” e il ”pagare meno pagare tutti” del Canone Rai inserito nel capitolo ”Italia semplice; l’assunzione dei 500 docenti universitari dell”’Italia Orgogliosa” alle risorse contro la povertà infantile dell”’Italia Giusta”. Il governo vorrebbe una manovra espansiva riconfermando gli 80 euro, la decontribuzione e gli sgravi Irap.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA