Una Nuvola che non prende forma. Messi in vendita quattro edifici storici per provare a salvare il nuovo centro congressi progettato da Fuksas, Ma Franceschini blocca la vendita

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Archivio di Stato, il Museo Pigorini, Il Museo delle Arti e tradizioni popolari, il Museo dell’Alto Medioevo: quattro strutture messe in vendita per provare a salvare la Nuvola di Fuksas. Il nuovo centro congressi progettato da Massimiliano Fuksas finora è stato un flop con costi lievitati alle stelle e tempi di consegna non rispettati (ora si parla del 2016). Eur Spa ora ha confermato che metterà sul mercato quattro strutture con una gara a cui potranno partecipare soggetti pubblici e privati, nazionali e internazionali. Salvo per il momento il “Colosseo Quadrato”, affittato al gruppo Fendi. Dalla vendita si punta a incassare 300 milioni. Di questi 50 sarebbero destinati a completare i lavori della Nuvola, coprire i debiti bancari (180 milioni) e quelli della società (70 milioni). Alla fine, però, il ministro della Cultura, Dario Franceschini ha deciso di bloccare la vendita.