Uniti contro l’Europa. Dai rapporti militari agli scambi commerciali, Trump e May siglano l’asse Usa-Gran Bretagna

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un asse contro l’Europa. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e la premier britannica, Theresa May, si sono incontrati, siglando un patto per rafforzare i rapporti militari e gli scambi commerciali. “Grazie per essere qui. Noi vogliamo lavorare strettamente con lei e rafforzare i nostri rapporti commerciali. Ci aspettano grandi giorni”, ha scandito il numero uno della Casa Bianca, accogliendo la prima ospite ufficiale a Washington. E non a caso è stata la donna che punta a una Brexit duta, senza compromessi con l’Unione europea.

Il resoconto del vertice è stato fatto dalla May. “Nel nostro incontro abbiamo affrontato molti temi su cui concordiamo. La lotta al terrorismo e al Daesh. Come rafforzare l’intelligence nel cyberspace. Abbiamo discusso di Siria, Russia, collaborazione per la Difesa. E riconosciuto il lavoro della Nato e l’impegno americano per l’Alleanza, su cui il presidente si è detto assolutamente d’accordo. In materia di scambi, abbiamo già volumi forti”. Trump ha anche toccato i temi che riguardano gli altri Paesi, indicando le sue priorità in materia diplomatica. “Noi vogliamo avere buoni rapporti con la Russia, ma anche con la Cina e gli altri Paesi. Non abbiamo nessuna garanzia di riuscirci, ma sarebbe positivo”.