Usa, accoltella 14 persone al college: era il suo sogno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si chiama Dylan Quick lo studente universitario statunitense che ieri ha accoltellato 14 persone al Lone Star College di Cypress, in Texas. Il ragazzo, 20 anni, ha detto alla polizia dopo l’arresto che fantasticava da anni di accoltellare a morte le persone e che la sua azione era stata pianificata da tempo. Nel corso della sua aggressione, eseguita casa per casa nel campus, Quick ha colpito al volto e al collo le sue vittime, due delle quali sono in condizioni gravi. Lo sceriffo della contea di Harris ha spiegato che almeno una delle vittime sono stati trovati pezzi della lama e che altre parti dell’arma sono stati trovati nella zona delle aggressioni. Il manico del coltello è stato rinvenuto nello zaino che Quick stava portando al momento dell’arresto. Contro il giovane studente sono stati formulati tre capi d’accusa per aggressione aggravata e per il momento non è chiaro se verranno presentati altri. La prima apparizione in tribunale di Quick è prevista per domani.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA