Usa, eutanasia per la giovane Brittany

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Brittany Maynard, la giovane americana di 29 anni affetta da un tumore al cervello, si è tolta la vita nella sua casa di Portland. Sabato 1 novembre ha ingerito i farmaci letali. Lo aveva annunciato all’inizio di ottobre e la sua scelta aveva creato un dibattimento mondiale sull’eutanasia. Alla donna era stata data una speranza di 6 mesi di vita. “Addio a tutti i miei cari amici e alla mia famiglia che amo. Oggi è il giorno che ho scelto per morire con dignità, di fronte alla mia malattia terminale”, queste le ultime frasi scritte dalla giovane su Facebook, “un terribile tumore al cervello che mi ha preso così tanto e che mi avrebbe preso ancora molto di più. Il mondo è un posto bellissimo, il viaggio è stato il mio più grande maestro. Mentre sto scrivendo, intorno al mio letto ho tanta gente che mi sostiene. Addio mondo”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA