Usa, scende in campo l’anti Clinton. La repubblicana Fiorina si candida per le presidenziali del 2015. La sfida con Hilary è aperta

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ecco l’anti Clinton. L’ex amministratore delegato di Hewlett-Packard, Carly Fiorina, ha annunciato che “si presenterà alle presidenziali” del 2016 per i repubblicani. Fiorina, che sarà il primo politico in corsa per Usa 2016 a fare un live su Periscope, si è subito schierata contro Hillary Clinton. “Ho grande ammirazione ma è ovvio che non è affidabile. Non è stata trasparente su molte cose” ha affermato riferendosi all’attacco di Bengasi, all’email privata e alle donazioni alla fondazione. Nel video della candidatura la businesswoman, originaria della Virginia, è ripresa mentre guarda l’annuncio della discesa in campo, tra le file dei democratici, di Hillary Clinton. Poi spegne la tv e dice: “Per i nostri padri fondatori, non c’è mai stata l’intenzione di avere una classe dirigente di soli politici. Credevano che i cittadini e i veri leader venissero prima. Se credete anche voi che sia arrivato il momento per i cittadini di battersi per la politica e dire basta, unitevi a noi”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA