Vendevano fiale di vaccino anti-Covid e certificati falsi. La Guardia di finanza sequestra 10 canali Telegram

vaccini guardia di finanza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nell’ambito di un’indagine del Dipartimento Frodi e Tutela del Consumatore – Cybercrime della Procura della Repubblica di Milano, coordinata dal procuratore aggiunto Eugenio Fusco e diretta dai sostituti Bianca Maria Baj Macario e Maura Ripamonti, i finanzieri del Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche hanno portato a temine un’operazione di contrasto all’illecita commercializzazione di fiale di vaccino anti covid-19 e certificati vaccinali. Individuati e sottoposti a sequestro 10 canali e account Telegram, che rinviavano ad account anonimi su specifici marketplaces nel dark web, tramite i quali era possibile interfacciarsi con il venditore e procedere all’acquisto dopo aver completato il pagamento rigorosamente in criptovalute.