Per i due Matteo il vaccino può attendere. Renzi vago: dice che lo farà a giorni. E Salvini l’ha già rinviato tre volte

vaccino Renzi Salvini
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Chi ancora fra i leader politici non si è vaccinato fa il vago, fra cui Matteo Renzi che però ieri ha annunciato che farà a giorni la prima dose e la seconda ad agosto, ma ce n’è uno che da tempo fa il gioco delle tre carte: Matteo Salvini. La prima esternazione del leader della Lega in merito risale al 2 giugno, quando, incalzato da Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7 (qui il video), afferma di essersi prenotato e di essere pronto a farlo entro giugno pur non avendo ancora ricevuto la data. Che evidentemente non gli è stata comunicata manco il 21 giugno visto che quel giorno afferma di essersi prenotato “per lunedì prossimo” (leggi l’articolo).

E arriviamo così al 28 giugno ma Matteo deve andare a Cuneo per partecipare a un processo in cui è parte offesa (accusa di diffamazione nei confronti di Carlo De Benedetti). E siccome lui “rispetta la fila”, il nuovo appuntamento per la prima dose slitta ad agosto. Selfie con l’ago – di cui è solito inondare i suoi social quando va a donare il sangue – rimandato, dunque.

Perché pare proprio che stavolta quello di agosto – anche se una data precisa a dire la verità non l’ha fornita – sarà il mese buono ed è lo stesso segretario leghista ieri a margine della presentazione del candidato sindaco a Milano Luca Bernardo a dare indicazioni (leggi l’articolo): “Ho prenotato il vaccino per agosto, quando verrà il mio turno – ribadisce – visto che a differenza di altri non scavalco la coda, vi inviterò e faremo un grande cocktail party. Così almeno tutti saranno tranquilli”. Perfetto, attendiamo l’invito col Mojito in mano.