Viaggio di Salvini in Russia, il Copasir indaga su Capuano

Il Copasir ha reso noto di aver avviato "le usuali procedure informative" sull'attività che sarebbe stata svolta da Antonio Capuano.

Il Comitato parlamentare per la Sicurezza della Repubblica, il Copasir, ha reso noto di aver avviato “le usuali procedure informative previste” sull’attività “che sarebbe stata svolta, come emerge da notizie stampa, dall’avvocato Antonio Capuano nei confronti di alcune rappresentanze diplomatiche presenti nel nostro Paese su temi inerenti la sicurezza nazionale”.

Viaggio di Salvini in Russia, il Copasir indaga su Capuano

Il Copasir ha avviato “le usuali procedure informative” sull’attività che sarebbe stata svolta da Antonio Capuano

Antonio Capuano (nella foto), ex deputato di Forza Italia tra il 2001 ed il 2006, è uno dei consiglieri di Matteo Salvini e il suo nome è emerso nelle ultime ore essendo l’organizzatore del viaggio in Russia che il leader della Lega ha annunciato nei giorni scorsi, poi diventato un caso politico (leggi l’articolo).

Il Copasir, ha fatto sapere il presidente dello stesso Comitato, Adolfo Urso, “che come consuetudine non esprime mai valutazioni politiche sull’attività dei parlamentari, conferma di aver avviato le usuali procedure informative previste, a norma della legge 124/2007, in merito all’attività che sarebbe stata svolta, come emerge da notizie stampa, dall’avvocato Antonio Capuano nei confronti di alcune rappresentanze diplomatiche presenti nel nostro Paese su temi inerenti la sicurezza nazionale”.

Secondo quanto scrive il Domani, il 1° marzo scorso Capuano avrebbe accompagnato Salvini ad una cena con l’ambasciatore russo un Italia, Sergej Razov. Un incontro di cui non sarebbe stato messo al corrente Palazzo Chigi.

Più recentemente poi Capuano, sempre attraverso i suoi rapporti con la rappresentanza diplomatica russa, avrebbe lavorato ad una missione di Salvini a Mosca, dove avrebbe dovuto presentare “un piano di pace in quattro punti”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram