Il vilipendio al Capo dello Stato si ammorbidisce. Carcere solo nei casi più gravi. Inasprite le multe. Via libera del Senato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Via libera del Senato al ddl che modifica il reato di vilipendio al Capo dello Stato. Viene abolita la pena del carcere e al suo posto viene introdotta una sanzione amministrativa. La reclusione viene sostituita con la multa da 5.000 a 20.000 euro. Se però l’offesa consiste nell’attribuzione di un fatto determinato, allora resta la reclusione fino a due anni.  Ora il provvedimento passa alla Camera dei deputati. Hanno votato a favore del provvedimento Pd, M5S, Ap, Fi, Gal. Contrari Lega Nord e Sel.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA