Violenza a Milano, vigilante del McDonald’s accoltellato vicino al Duomo: voleva allontanare dal locale persone moleste

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Violenza nella notte a Milano. È accaduto nel McDonald’s della centralissima Galleria Ciro Fontana a Milano, a pochi passi dal Duomo. Un vigilante è stato aggredito con calci e pugni e poi accoltellato perché aveva invitato una decina di extracomunitari a uscire. Seduti al tavolo perché stavano infastidendo gli altri clienti senza ordinare alcuna consumazione. Ma una volta fuori, il vigilante è stato pestato e colpito con un fendente all’altezza della regione lombare.

Il dipendente ferito, un 29enne di origini albanesi ma con cittadinanza italiana, è stato trasportato al Policlinico in codice giallo, ma poi le sue condizioni si sono aggravate, tanto che i medici hanno deciso di ricoverarlo in codice rosso. Tuttavia il vigilante, che ha riportato anche la frattura dello zigomo e la lussazione della spalla, non sarebbe in pericolo di vita.

Subito dopo il pestaggio, il gruppo si è rapidamente sciolto disperdendosi tra le vie del centro, di cui gli aggressori, secondo alcuni testimoni già ascoltati dalle forze dell’ordine, sarebbero abituali frequentatori. Le indagini sull’accoltellamento sono affidate alla polizia di Stato che sta analizzando i filmati delle telecamere di zona e di quelle a circuito chiuso installate all’interno del locale. La quantità di obiettivi in quella parte della città lascia ben sperare gli investigatori, che puntano a ottenere immagini utili all’individuazione del gruppo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA