Vittorio Cecchi Gori ricoverato a Roma per un arresto cardiaco. L’ex moglie, Rita Rusic: “E’ uscito dal coma, era contento di vederci”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Migliorano le condizioni di Vittorio Cecchi Gori, il produttore cinematografico, ex parlamentare ed ex presidente della Fiorentina, ricoverato da ieri in rianimazione al Policlinico Gemelli di Roma per un arresto cardiaco. “È uscito dal coma farmacologico, è ancora in reparto rianimazione, respira aiutato dall’ossigeno, ma il professor Antonelli mi ha assicurato che, se continua così, tra un paio di giorni potrà lasciare questo reparto”, ha detto l’ex moglie del produttore, Rita Rusic, arrivata da Miami in compagnia del figlio, Mario Cecchi Gori.

Cecchi Gori, 75 anni, è stato ricoverato nella tarda mattinata del giorno di Natale dopo aver avuto un’ischemia cerebrale. Alcune ore dopo sono subentrate complicanze cardiache. Cecchi Gori è stato senatore del Partito popolare italiano per due legislature, dal 1994 al 1996, anno in cui è stato rieletto. Nel 2001 si è candidato in Sicilia per l’Ulivo ma non è stato eletto. Nel 2006 si è nuovamente candidato, nel Lazio con il Movimento per l’Autonomia, alleato con la Lega Nord, ma nemmeno in quell’occasione ha ottenuto il seggio.

Nei giorni scorsi era apparso in tivvù, ospite di una trasmissione di Rai1, dove si era parlato addirittura di una sua possibile partecipazione alla selezione per essere nel cast della prossima edizione di Ballando con le Stelle.