Wolverines: traduzione e significato della scritta che fanno gli ucraini sui carri armati russi

wolverines
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Wolverines: traduzione e significato della scritta che la resistenza ucraina sta disegnando sui carri armati russi.

Wolverines, perché la resistenza ucraina sta scrivendo la parola sui tank russi?

In Ucraina, nel contesto della guerra divampata a seguito dell’invasione russa iniziata lo scorso 24 febbraio 2022, ha cominciato a fare capolino la scritta “Wolverines” sui carri armati russi. Dal momento in cui il termine è apparso, sono in molti a chiedersi quale sia il significato della nuova parola in codice.

In una guerra fatta anche di simboli e lettere, pare che la parola “Wolverines” faccia da contraltare alla “Z” apposta dai militari russi ai propri tank. Pur avendo una funzione analoga volta a diffondere un messaggio, infatti, la scritta ha un significato opposto rispetto alla Z scelta dai soldati inviati da Mosca.

In particolare, se la Z indica il successo e la potenza dell’esercito che fa capo al Cremlino, il termine Wolverines apposto agli ucraini ai carri armati russi simboleggia le sconfitte e la distruzione dei mezzi in possesso dei nemici. Da settimane, infatti, la scritta appare sui mezzi militari russi distrutti dalle forze ucraine.

Traduzione e significato della scritta che gli ucraini fanno sui carri armati russi

Per quanto riguarda il significato letterale della parola, “wolverine” significa ghiottone: si tratta di un mustelide particolarmente aggressivo imparentato con faine e puzzole. Wolferine è anche il nome di uno degli X-Men nonché uno dei più noti personaggi della Marvel.

Il significato del graffito, tuttavia, non riguarda né l’animale né l’X-Men interpretato da Hugh Jackman. Nell’apporre la scritta ai carri armati avversari, infatti, le truppe ucraine hanno deciso di fare una citazione cinematografica presa in prestito dal film Alba Rossa del 1984.

La pellicola narra di un’invasione sovietica messa in atto nel pieno della Guerra Fredda e che vede Mosca allearsi con Cuba per accedere al territorio degli Stati Uniti d’America. Nel film, i personaggi che aderivano alla resistenza si facevano chiamare Wolverines. Le forze della resistenza erano composte da ragazzi che, durante gli studi in Colorado, avevano fatto parte di una squadra di football che portava il medesimo nome. I giovani sono poi entrati a far parte della guerriglia in un ipotetico 1989 in cui si immagina una guerra tra Mosca e Washington.

In Alba Rossa, film al quale oggi si ispira la resistenza ucraina, tra i protagonisti figuravano Patrick Swayze e Charlie Shee.