Zeru titoli per la Le Pen. La convergenza dei socialisti riporta in paradiso Sarkozy

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il sistema francese bastona il partito nazionalista. La paura del Front Natonale di Marine Le Pen ha fatto funzionare l’appello del premier Manuel Valls e l’alta percentuale dei votanti ha lasciato a bocca asciutta l’estrema destra. I socialisti di Hollande e i repubblicani di Sarkozy si dividono tutte le 13 macroregioni. Il risultato è emerso chiaramente sin dai primi minuti dopo la chiusura delle urne, con la diffusione di exit-poll molto netti. Il quasi 30% dei voti presi al primo turno da Fn non servono quindi a nulla, nemmeno nelle roccaforti del Nord-Pas de Calais-Picardie (nel Nord del Paese) e in Provence-Alpes-Cote d’Azur, al sud, dove aveva ottenuto un plebiscito Marion Maréchal-Le Pen, nipote di Marine. Il risultato del Front Nationale è comunque importantissimo, con punte del 44% proprio in Provenza-Costa Azzura.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA