Bancarotta fraudolenta, nuova batosta per Denis Verdini nel processo per il crac della Società Toscana editori

dalla Redazione
Cronaca

Nuova batosta per Denis Verdini. Quando i giudici del tribunale di Firenze, ieri, hanno letto il verdetto del processo per il crac della Società toscana edizioni, che editava “il Giornale della Toscana” l’ex senatore di Ala non era in aula. Ma la pena inflittagli non è per nulla leggera: cinque anni e sei mesi di reclusione per bancarotta fraudolenta. Una condanna maggiore rispetto alle richieste dell’accusa, che si era limitata a 3 anni. Il tribunale di Firenze ha poi condannato a 5 anni anche l’ex deputato di Ala Massimo Parisi. Per entrambi i giudici hanno, inoltre, deciso l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Condannati a 3 anni ciascuno gli altri 3 imputati nel processo: l’ex presidente del cda, il principe Girolamo Strozzi Majorca Renzi, l’ex amministratore delegato Pierluigi Picerno e l’ex consigliere Enrico Luca Biagiotti. Questa vicenda giudiziaria è collegata all’altro procedimento che a Firenze ha coinvolto l’ex senatore di Ala: il crac della Banca di credito cooperativo fiorentino.