Berlino rassicura Salvini. Niente voli charter per riportare in Italia i migranti secondari. L’informazione circolata non era corretta

dalla Redazione
Politica

Berlino smentisce che vi siano mai stati voli in programma dalla Baviera per riportare dei migranti “secondari” in Italia e afferma di non avere “alcuna preoccupazione” sulla collaborazione con Roma in materia.

Il sospetto che la Germania intendesse utilizzare dei voli charter era stato avanzato, con un post sui social, dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Se qualcuno, a Berlino o a Bruxelles, pensa di scaricare in Italia decine di immigrati con dei voli charter non autorizzati- aveva detto il ministro domenica -, sappia che non c’è e non ci sarà nessun aeroporto disponibile”.

La risposta da Berlino è arrivata oggi, per bocca del portavoce del ministero dell’Interno Horst Seehofer. “Nel weekend – ha detto il rappresentante del governo tedesco – si è parlato di voli dalla Baviera e l’informazione non era corretta: un piano del genere non esiste. A questo si era riferito il ministro”.