Conte e Salvini prendono un caffè, poi arriva Sgarbi. Di Cosa hanno parlato? Lo svela il leader della Lega: “Dell’unica cosa che interessa a Vittorio a parte l’arte”

dalla Redazione
Politica

Pausa caffè, questa mattina a Roma alla Galleria Alberto Sordi, per il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ed il vicepremier Matteo Salvini, a margine della presentazione delle celebrazioni per il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci. Il premier e il leader della Lega hanno lasciato la sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio, che si trova di fronte a Palazzo Chigi, per prendersi un caffè in galleria. Mentre uscivano, li ha però intercettati Vittorio Sgarbi che si è unito ai due esponenti di governo.

Ne è nato uno scherzoso scambio di battute tra ministro dell’Interno e Sgarbi su come Salvini passa il suo tempo libero. “Mezza paginetta la sera e vedi come prendi sonno…”, ha scherzato il vicepremier a proposito di uno studio su Leonardo. Secondo Sgarbi, invece, Salvini sarebbe impegnato in una nuova relazione sentimentale, con una ragazza toscana: “Non fai che dormire, vero?”, lo provoca. Tra un sorso di caffè e l’altro, Conte chiede di cosa si parli. “Dell’unica cosa che interessa a Vittorio a parte l’arte…”, la risposta del leader della Lega.