Dopo la Lombardia arrivano rinforzi anche nelle Marche. Il Viminale annuncia l’invio di 54 agenti. Salvini: “Vogliamo ripulire l’Hotel House di Porto Recanati”

dalla Redazione
Cronaca

Dopo il potenziamento degli organici delle questure lombarde, sono in arrivo nuovi agenti anche nelle Marche. Saranno 54, di cui 10 in più per la provincia di Ancona, 4 per la provincia di Ascoli Piceno, 26 in provincia di Fermo, 8 in provincia di Macerata e 5 in provincia di Pesaro Urbino. Attualmente, ha fatto sapere il Viminale annunciando l’arrivo dei rinforzi entro febbraio, nelle Marche prestano servizio 2.129 unità della Polizia di Stato di cui 113 tecnici. A questi si aggiungono 2.381 appartenenti all’Arma dei carabinieri e 1.406 finanzieri. Non solo. I Carabinieri hanno previsto l’assegnazione di 46 militari in più al Comando Legione Marche.

Il progetto di riorganizzazione di questure e commissariati prevede un organico finale per la Questura di Ancona di 388 operatori rispetto ai 377 attuali. Per la Questura di Ascoli Piceno l’incremento sarà di 19 unità in più (da 199 a 218), per Fermo un incremento di 92 unità (da 76 a 168), per Macerata di 44 (da 174 a 218) e per Pesaro Urbino 53 (da 215 a 268).

“​Voglio migliorare gli organici in tutte le questure d’Italia – spiega in una nota il ministro dell’Interno, Matteo Salvini -. È importante il piano di assunzioni deciso dal nostro governo. L’obiettivo è avere circa 8mila ragazzi e ragazze in divisa in più, per dare maggiore sicurezza in tutto il Paese”. Salvini conferma “la doverosa” attenzione del Viminale per la situazione nelle Marche: in particolare per quanto riguarda il futuro dell’Hotel House di Porto Recanati. “Confermo – ha aggiunto il ministro dell’Interno – che vogliamo ripulirlo, non siamo disposti a tollerare degrado e illegalità”.