Foto, selfie e sesso. La verità di Bennett sull’intrigo con Asia Argento: “Ho taciuto per vergogna”

dalla Redazione
Cronaca

Dopo Asia Argento parla Jimmy Bennett che racconta la sua verità con un messaggio recapitato al New York Times. “Sono stato in silenzio finora perché provavo vergogna e comunque avevo deciso di risolvere la questione in privato con la persona che mi aveva danneggiato – ha spiegato Bennett – ero minorenne all’epoca e avevo paura. Il mio trauma è stato riportato alla luce quando lei si è atteggiata a vittima: ora ho deciso di andare avanti. Ma non più in silenzio”.

Insomma la vicenda non finisce assolutamente qui con Gordon K. Sattro, l’avvocato di Bennett, che ha fatto sapere di essere al lavoro, assieme al suo assistito, su una nota ufficiale che intendono divulgare al più presto, con la loro verità. Al momento le comunicazioni si fermano a quegli sms tirati fuori dal sito americano Tmz. In quei messaggi esce fuori che i due hanno fatto sesso. Ora da una parte c’è Bennett (all’epoca dei fatti 17enne) che sostiene di essere molestato, dall’altra la Argento per cui quei 380 mila dollari sarebbero stati un regalo a una persona in difficoltà e non un comprare il silenzio su quanto accaduto. I messaggi però confermano quanto negato pubblicamente dalla Argento che infatti ha sostenuto di non aver fatto sesso con Bennett.

Mentre resta ancora in standby la questione XFactor, il talent show dove la Argento dovrebbe essere una dei giudici, è arrivata la decisione dell’attrice di abbandonare uno dei suoi prossimi impegni artistici: quello di madrina e curatrice di un festival musicale olandese, il Le Guess Who?