Grillo si appropria dell’Italicum. Depositata la proposta dei 5 Stelle per estendere la legge al Senato

dalla Redazione
Politica

Contrordine, compagni. Anzi attivisti. L’Italicum adesso è la legge elettorale ideale per andare al voto. Il Movimento 5 Stelle, che ha disprezzato in ogni modo il sistema di voto tanto caro a Matteo Renzi, ci ha ripensato. Eccome. Alla Camera è stata depositata una proposta di legge per estendere l’odiato Italicum anche al Senato e andare al voto il prima possibile.

“Il M5S ha appena depositato a Montecitorio una proposta di legge che estende i principi del sistema elettorale vigente per la Camera anche al Senato. In questo modo, il giorno dopo che la Consulta si sarà pronunciata, avremo già una legge elettorale per entrambi i rami del Parlamento. Chi propone altro vuole imporre al Paese l’ennesimo governo non eletto”, spiega un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo.

I pentastellati hanno quindi rilanciato: “Gli italiani devono essere chiamati a scegliere sul loro futuro con libere elezioni il prima possibile. Il 24 gennaio la Corte Costituzionale, grazie ai ricorsi presentati anche dal M5S a Torino e a Messina, Genova e Perugia, si pronuncerà proprio sull’Italicum e dai suoi rilievi uscirà fuori un ‘Legalicum’ depurato dai vizi di incostituzionalità che abbiamo denunciato I principi indicati dalla Consulta, daranno vita automaticamente alla nuova legge elettorale per la Camera (il Legalicum) e saranno applicati anche per il Senato”.

Loading...