Il Governo pronto a rivoluzionare la governance di Inps e Inail. Tempo scaduto per Boeri e De Felice. Si ritorna ai Cda

dalla Redazione
Politica

Come anticipato da La Notizia diversi giorni fa, la Lega vorrebbe rivoluzionare Inps e Inail tornando al “vecchio” consiglio di amministrazione ed eliminando l’uomo solo al comando. Ora arriva la conferma: a quanto pare, infatti, il Governo intende riportare indietro le lancette sulla governance di Inps e Inail, tornando ai consigli di amministrazione di quattro o sei membri che erano stati cancellati dal governo Berlusconi nel 2010 e sostituiti con un presidente factotum. Gli attuali presidenti Tito Boeri e Massimo De Felice, il cui incarico scadrebbe rispettivamente a febbraio 2019 e novembre 2020, verranno dunque fatti decadere e i due enti potrebbero essere commissariati in attesa della nomina dei cda. Il provvedimento dovrebbe essere inserito nel decreto attuativo riguardante la Quota 100.