In un anno la Casellati ha già cambiato 4 portavoce. A Palazzo Madama lascia Caprara e arriva Bussa

dalla Redazione
Politica

Ormai a Palazzo Madama i portavoce della presidente, Maria Elisabetta Alberti Casellati, cambiano con la frequenza dei calzini. In meno di un anno dal suo insediamento sullo scranno della seconda carica dello Stato, lo scorso 24 marzo 2018, con la benedizione di Silvio Berlusconi in persona, la lady di ferro di Forza Italia ha già perso tre comunicatori e si appresta ad imbarcare il quarto.

Il primo ad assumere l’incarico era stato Massimo Perrino, proveniente dall’ufficio stampa di Forza Italia e rimasto in carica 7 mesi (6 da portavoce e 1 da responsabile della comunicazione radiotelevisiva) al quale era succeduto un altro fidatissimo uomo della comunicazione azzurra, Antonio Bettanini. Ma la sua permanenza, tra i velluti rossi dei piani alti del Senato, è durata ancora meno.

La sua missione al servizio della Casellati, infatti, si è interrotta dopo qualche mese nel gennaio scorso quando è stato sostituito da un pezzo da novanta della comunicazione istituzionale. Al suo posto era approdato, alla corte della presidente del Senato, una penna di primo piano del Corriere della Sera, nonché ex capo ufficio stampa di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica, Maurizio Caprara, che sostituì Pasquale Cascella quando quest’ultimo lasciò il suo incarico al Quirinale per candidarsi a sindaco di Barletta. Dopo un mese, tutto da rifare. A sostituirlo, secondo quanto appreso da La Notizia, sarà la cronista del servizio parlamentare Ansa, Anna Laura Bussa.