La Camera ha approvato il disegno di legge sulla legittima difesa. Venticinque deputati del M5S non hanno partecipato al voto. D’Uva: “Non ci sarà il Far West”

dalla Redazione
Politica

La Camera ha approvato con 373 voti favorevoli, 104 contrari e 2 astenuti, il disegno di legge sulla legittima difesa. Dal 26 marzo il provvedimento, già passato in prima lettura a Palazzo Madama, tornerà di nuovo al vaglio del Senato per la terza lettura. Venticinque deputati del M5S non hanno partecipato al voto e altri 29 erano assenti giustificati per missione. “Che nessuno si metta in testa che con questa legge ci sarà il Far West. Ci sarà sempre un’indagine e spetterà sempre al giudice valutare la legittimità della difesa. Una cosa è certa: è compito delle forze dell’ordine tutelare i cittadini e la loro sicurezza. Con questa legge di sicuro i processi sulla legittima difesa saranno più veloci”, ha detto commentando il voto il capogruppo M5S alla Camera, Francesco D’Uva.