L’Isis colpisce ancora. Attentato suicida a Kabul davanti a un centro di registrazione per le elezioni: 52 morti

dalla Redazione
Mondo

Cinquantadue civili sono morti e altri 112 sono rimasti feriti in un attentato suicida messo a segno oggi a Kabul davanti a un centro di registrazione per le elezioni parlamentari del prossimo 20 ottobre.

L’attentato è stato rivendicato dall’Isis attraverso la propria agenzia di propaganda Amaq. “Il bilancio finale dell’attacco terroristico di oggi a Kabul è di 31 martiri e 54 feriti. Tutte le vittime sono civili e tra di loro ci sono donne e bambini”, ha detto il portavoce del ministero dell’Interno afgano, Najib Danish. L’attentato è stato messo a segno in un quartiere nella zona occidentale di Kabul, a maggioranza sciita. Una folla arrabbiata ha urlato “morte al governo” e “morte ai talebani”.

Un testimone ha detto alla tivvù afgana Tolo: “Ora sappiamo che il governo non è in grado di proteggerci: dobbiamo armarci e proteggerci da soli”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *