Nessun americano ferito nel raid del regime iraniano. Trump: “Finché sarò presidente non avranno mai un’arma nucleare. Soleimani era il maggiore terrorista mondiale”

dalla Redazione
Mondo

“Finché sarò presidente, l’Iran non avrà mai un’arma nucleare”. E’ quanto ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Ttrump, incontrando la stampa alla Casa Bianca, parlando dell’attacco iraniano contro due basi Usa in Iraq. “Il popolo americano dovrebbe essere estremamente grato e felice – ha detto ancora -, nessun americano è stato ferito nel raid del regime iraniano. Tutti i nostri soldati sono salvi e ci sono stati solo danni minimi, le nostre basi militari sono al sicuro”.

“L’Iran sembra adesso essere in svantaggio – ha aggiunto Trump -, è un bene per tutto il mondo. Nessun americano è stato ucciso grazie alle precauzioni che avevamo preso. Le sanzioni severe contro l’Iran resteranno finché non cambierà atteggiamento. Va abbandonato l’accordo sul nucleare, dobbiamo lavorare a un nuovo accordo che aiuti la pace e la prosperità. Sembra che l’Iran stia allentando la tensione, è una buona cosa per tutte le parti in causa. Siamo pronti alla pace, con tutti quelli che la desiderano”.

Trump nel corso del suo intervento ha detto che Qassem Soleimani, il generale iraniano ucciso il 3 gennaio nel raid a Bagdad, era il “maggiore terrorista mondiale” con “le mani sporche del sangue dei soldati americani e iracheni”.

Loading...