Nuove forze per Roma. La sindaca Raggi annuncia 816 assunzioni. In Campidoglio c’è posto per archeologi e storici dell’arte. Ma anche per dietisti ed ingegneri

dalla Redazione
Politica

“L’opera di risanamento della macchina amministrativa del Campidoglio prosegue con l’assunzione di 816 nuovi dipendenti, ripartiti tra diversi profili, che arriveranno a rafforzare il personale al servizio dei cittadini romani”. E’ quanto scrive la sindaca di Roma, Virginia Raggi, in un post sulla sua pagina Facebook.

“Si tratta – spiega la sindaca – di 515 istruttori amministrativi, 160 istruttori economici e 55 istruttori per i servizi culturali. E poi archeologi, storici dell’arte, geologi, dietisti, esperti di normativa per i lavori pubblici, funzionari dei processi della comunicazione, funzionari delle biblioteche, ingegneri e statistici”.

“Abbiamo ereditato una situazione afflitta da criticità e patologie diffuse – ha aggiunto Raggi -: personale scolastico precario, uffici non valorizzati, piante organiche mal distribuite, eta’ media dei dipendenti di circa 56 anni. Insomma, un ente assolutamente privo di programmazione e senza sguardo verso il futuro. Ci siamo immediatamente attivati per avviare una rigenerazione strutturale, grazie al lavoro dell’assessore al Personale Antonio De Santis”.

“Il nostro obiettivo – ha aggiunto la sindaca di Roma – è rafforzare le linee di produzione dei servizi, per renderli più efficienti a beneficio dei cittadini. La stabilizzazione di circa 1.500 tra maestre e insegnanti, che rappresenta uno dei nostri primi atti, ha segnato una svolta sostanziale nel contrasto al precariato storico. Abbiamo rafforzato il corpo di Polizia Locale, con l’inserimento di oltre 900 agenti dislocati in tutti i Municipi sulla base delle reali necessità”.

“Gli uffici dell’Amministrazione capitolina sono stati rigenerati con 4.000 nuovi dipendenti, ai quali si aggiungeranno gli 816 in arrivo. Non abbiamo alcuna intenzione di fermarci. Portiamo avanti un lavoro di sistema – – conclude la sindaca nel post -, calibrato tenendo conto dei fabbisogni. Il risultato sarà un miglioramento progressivo ed esponenziale dei servizi, di cui si gioveranno concretamente i cittadini”.

Loading...