Priorità alle denunce e ai fascicoli su episodi di violenza e stalking. Salvini vuole introdurre il bollino rosso in difesa delle donne

dalla Redazione
Cronaca

Presto sulle denunce di stalking e violenza contro le donne potrebbe comparire un bollino rosso. Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha annunciato, infatti, che porterà in Consiglio dei ministri “il prima possibile” un intervento per introdurre un bollino rosso sulle segnalazioni che riguardano atti di violenza e di persecuzione nei confronti delle donne, affinché queste denunce abbiano priorità sulle altre.

“E’ mio preciso impegno – ha aggiunto Salvini -, condiviso anche con i ministri Bongiorno e Bonafede, portare al più presto in Consiglio dei ministri la legge per il codice rosso per un aiuto immediato per le donne vittime di violenza. Vuol dire che le donne saranno ascoltate subito dai magistrati. Il processo rapido, che intendiamo portare a casa con la riforma servirà a non lasciare in giro gli aggressori. Questa è la vera tutela dopo anni di inutili chiacchiere”.

Quindi – ha aggiunto il ministro dell’Interno – se ci sono segnalazioni dettagliate, documentate e approfondite hanno la priorità assoluta perché di donne ferite, attaccate con l’acido e anche ammazzate ne abbiamo contate anche troppe. Quindi, come c’è il codice rosso al pronto soccorso, in caso di violenza domestica e violenza contro le donne, ci deve essere il codice rosso per intervenire prima che sia troppo tardi”.