Roma 2024, la fine dei Giochi è ufficiale. Votato anche un ordine del giorno per destinare i fondi olimpici a interventi pubblici

dalla Redazione
Roma

L’Assemblea capitolina ha approvato a maggioranza la mozione del M5s per dire no ai Giochi. Il testo “impegna il sindaco e la sua giunta affinché ritirino la candidatura della città a ospitare le Olimpiadi e Paralimpiadi del 2024 e a tal fine adottino gli atti e le iniziative necessarie”. In conclusione della seduta odierna è stato approvato un ordine del giorno per dare vita a un “Patto per Roma” da 4 miliardi. Si è chiusa la seduta straordinaria sul ritiro della candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024 con l’approvazione dell’Ordine del Giorno del Movimento 5 Stelle che impegna Virginia Raggi a portare avanti la richiesta al Governo del Patto per la città. Ha votato a favore anche Stefano Fassina. Nessun voto contrario e zero astenuti.

Con l’approvazione di oggi la sindaca si impegna “ad adottare ogni specifica iniziativa ed atto nei confronti del Governo nazionale per le seguenti finalità: gli stanziamenti di 4 miliardi di euro, quelli che erano stati previsti dall’esecutivo in caso di candidatura alle Olimpiadi, saranno destinati alla pianificazione di programmi pubblici per il periodo dal 2017 al 2023, riqualificazione degli impianti sportivi esistenti nella Capitale e di ogni altra infrastruttura alle medesime finalità dedicata. L’ordine del giorno prevede i fondi siano distribuiti su un programma più ampio ed esteso di provvedimenti ed azioni di rigenerazione urbana della città di Roma.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *