Milano, il sindaco Sala nel mirino dell’estrema destra. La questura lo ha già messo sotto scorta da una settimana

dalla Redazione
Cronaca

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, da una settimana è sotto scorta della polizia locale. Una misura che viene applicata in occasione di alcune uscite pubbliche dopo alcune segnalazioni giunte dalla questura milanese. Una notizia confermata dallo stesso Sala dopo aver partecipato alla cerimonia di consegna al Comune del teatro dei bambini.

Sembrerebbe che la decisione possa essere stata adottata in seguito alle manifestazioni di dissenso di CasaPound contro il sindaco. “E’ una decisione del questore che vivo con tranquillità. Spero che sia un momento. Farei se possibile a meno”, ha commentato Sala. Che sia legata a CasaPound la decisione lo ha fatto intendere Sala rispondendo con un “Forse si”. Il sindaco ha poi aggiunto “nel momento in cui il questore decide, io mi adeguo. Poi, tutti i milanesi sanno che ho uno stile per cui cerco di vivere come prima, per cui speriamo che sia un momento così”. Non è chiaro se il sindaco abbia ricevuto minacce dirette e concrete. Sulla questione ha preferito non rispondere ai giornalisti che gli hanno posto la domanda.

Loading...