Serve un patto di governo più stringente. Di Maio: “Finita la legge di bilancio dobbiamo metterci di nuovo al tavolo con il Pd”

dalla Redazione
Politica
Luigi Di Maio

“Una cosa è certa: finita la legge di bilancio dobbiamo metterci di nuovo al tavolo con il Pd per creare un patto di governo più stringente con gli obiettivi che vogliamo raggiungere per gli italiani”. E’ qunato ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ospite del forum Ansa. Il leader del M5S, elencando le priorità che intende proporre il Movimento, ha parlato della “riforma della sanità” e della “legge sul salario minimo”.

“Questo – ha aggiunto – è un Paese in cui dopo che si vota il taglio dei parlamentari si chiede un referendum proprio sul taglio. Io non vedo l’ora che i cittadini si possano esprimere sul referendum perché probabilmente si è persa la bussola. Prima, come Fi, si vota sì al taglio e poi si chiede un referendum, vediamo cosa dicono i cittadini”.

“Nella prossima settimana – ha detto ancora Di Maio – avrò riunioni con i gruppi della Calabria ed Emilia. Oggi nel Movimento non c’è un consenso per fare alleanze con il Pd. A livello nazionale non è un’alleanza ma un governo che mette insieme i voti perché non abbiamo raggiunto il 51% dei consensi. Penso ai cittadini che aprono il giornale e leggono queste cose – ha aggiunto il capo politico del M5S parlando delle ultime dichiarazione di Renzi -: uno magari ha il problema del figlio che non ha lavoro e deve leggere messaggi subliminali e citazioni. Dite le cose chiaramente, parlate chiaramente all’opinione pubblica”.

“Quando si ha un ruolo pubblico – ha aggiunto Di Maio parlando nel corso del forum Ansa – bisogna essere al servizio dei cittadini e non alimentare dibattiti su questioni di palazzo. Si perde di vista l’obiettivo e si comincia a parlare in politichese di questioni di palazzo. Questo fa perdere fiducia nei confronti dello Stato”.

Loading...