Si erano tanto amati. Fitto dà l’addio a Forza Italia. E archivia l’era Berlusconi. Con il Cav che risponde: via un peso. Il partito intanto è ai minimi storici

Lo strappo era inevitabile. Anzi, forse, ce voluto anche troppo affinché si concretizzasse. Ma l’addio di Raffaele Fitto a Forza Italia ora è realtà. L’europarlamentare lascerà il gruppo del Ppe in Europa per entrare nel gruppo dei conservatori europei. “Concluso il ciclo politico di Berlusconi, il centrodestra deve aprire una fase diversa”, ha detto Fitto. Il Cav ha commentato bruscamente l’addio: “In passato qualcuno se n’è andato da Forza Italia e non è finito molto bene. Chi se ne va ci toglie un peso. Siamo felici”. Sulla Puglia si è consumato lo scontro finale. A partire già dallo scorso anno quando Fitto invocava le primarie e Berlusconi non le voleva. Si è arrivati con due candidati separati per le prossime regionali di fine maggio. E il Partito democratico che canta già vittoria con Michele Emiliano.

Loading...