Trema ancora la terra nel Sannio. Due scosse di terremoto a distanza di pochi minuti. Gente in strada anche a Benevento e scuole evacuate

dalla Redazione
Cronaca
sismografo terremoto

Due scosse di terremoto, rispettivamente di magnitudo 3.4 e 3.2, sono state registrate questa mattina dall’Ingv nella zona di Benevento. La prima si è verificata alle 9.06 e la seconda alle 9,08, entrambe con epicentro a circa 3 chilometri da San Leucio del Sannio. La prima è avvenuta alla profondità di 17 chilometri, mentre la seconda a 10 chilometri. Una terza scossa, ancora di magnitudo 3.4, è stata registrata, sempre con lo stesso epicentro e a una profondità di 9 chilometri, alle 9.53.

Le scosse sono state distintamente avvertite dalla popolazione, anche a Benevento e ad Avellino e in altri comuni del Sannio. Scattato immediatamente il piano di evacuazione in molte scuole e per gli uffici del tribunale. Molta gente si è riversata in strada anche a Ceppaloni e a San Leucio Del Sannio, dove nelle ultime settimane ci sono state diverse scosse di terremoto.

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, d’intesa con la prefettura e con la Protezione Civile, ha disposto l’immediata chiusura delle scuole e degli edifici pubblici a eccezione dei servizi e delle strutture emergenziali necessarie per la gestione degli interventi. Questa mattina si terrà anche un vertice in prefettura con i sindaci dell’area.

Loading...