2015 memorabile per la musica. Ecco le date italiane dei concerti da non perdere. U2, Deep Purple, Kiss, Lady Gaga: ce n’è per tutti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

U2, Mark Knopfler, Robbie Williams, Sting e Paul Simon, Simply Red, James Taylor, Alan Parsons. Ma anche Lady Gaga, Ariana Grande, i Muse. E per i nostalgici Deep Purple, Kiss, Queen, Elton John,  Jackson Browne, Ian Anderson (il flauto dei Jehtro Tull), Simple Minds. E gli italiani? Tutte le star più in voga nella Hit Parade, da Tiziano Ferro a Jovanotti, senza escludere Vasco Rossi e Ligabue. Un 2015 tutto da vivere giù dal palco per quanto riguarda gli appuntamenti con i concerti live.

GLI EVENTI
L’appuntamento più atteso è fissato per il 4 e il 5 settembre al Pala Alpitour di Torino. A salire sul palco sono niente di  meno che gli U2, la band irlandese che però potrebbe essere orfana dell’infortunato Bono. A Luglio (il 18) toccherà ai Muse che a Roma presenteranno le canzoni del nuovo album. In calendario anche i concerti delle vecchie glorie delle band del rock. Dai Kiss (11 giugno a Verona), ai Queen (10 febbraio al Forum di Assago, 23 anni dopo la scomparsa di Freddie Mercury). E ancora i Deep Purple che nella settimana dal 30 ottobre al 6 novembre si esibiranno a Padova, Milano, Firenze e Roma. Sting e Paul Simon saranno assieme a Milano il 30 marzo. Mentre Elton John è a Lucca l’11 luglio. Lady Gaga sarà a Umbria Jazz il 15 luglio. A Lucca ci sarà pure Robbie Williams (il 23 luglio). I Simple Minds saranno al Forum di Assago il 21 novembre. Unica data anche per The Black Keys (17/2 Forum di Assago, Milano), Lionel Richie (13 febbraio Forum di Assago, Milano), Ariana Grande (25/5 Forum di Assago, Milano). Doppio appuntamento per i Simply Red (14/11 Roma, 15/11 Milano).

GLI ITALIANI
A Jovanotti, Vasco Rossi e Ligabue spetta il numero di date più nutrito. Jovanotti comincia da Ancona il 20 giugno per poi ripetersi il 25 e 26 a Milano, il 30 a Padova. E a luglio il 4 a Firenze, l’8 a Bologna, il 12 a Roma, il 18 a Messina, il 22 a Pescara, il 26 a Napoli e il 30 a Bari. Raffica di concerti anche per Vasco Rossi (7/6 Bari, 12/6 Firenze, 17-18/6 Milano, 22-23/6 Bologna, 27/6 Torino, 3/7 Napoli, 8/7 Messina, 12/7 Padova). Ligabue comincia in primavera, esattamente da Padova il 13 marzo. Altri appuntamenti di marzo: 17 Milano, 21 Rimini, 24 Ancona, 27 Livorno, 30 Genova. Quattro quelli di aprile: 2 Torino, 10 Acireale, 13 Caserta e 16 gran chiusura a Roma. Sei date per Tiziano Ferro che questa settimana è in testa nella Hit Parade dei dischi più venduti (20/6 Torino, 23/6 Firenze, 26/6 Roma, 1/7 Bologna, 4/7 Milano, 8/7 Verona).

I TOUR
Lenny Kravitz (26/7 Lucca, 27/7 Roma, 29/7 Padova). Mark Knopfler (28/5 Milano, 18/7 Padova, 20/7 Barolo, 21/7 Roma, 22/7 Lucca). Spandau Ballet (24/3 Milano, 26/3 Torino, 27/3 Padova, 28/3 Firenze, 30/3 Roma). James Taylor (18/4 Torino, 19/4 Roma, 21/4 Firenze, 22/4 Trieste, 24/4 Padova, 25/4 Milano). Jackson Browne (24/5 Roma, 25/5 Bologna, 27/5 Como, 28/5 Torino). Ian Anderson (16/4 Padova, 17/4 Milano, 18/4 Cesena, 20/4 Roma). Alan Parsons (25/3 Milano, 26/3 Padova, 27/3 Firenze, 28/3 Roma).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Una destra tutta suonata

La Sinistra ha stravinto le elezioni, ma c’è poco da festeggiare quando il successo arriva per abbandono dell’avversario, che già dopo il primo turno barcollava più di un pugile suonato. Nonostante l’avvertimento emerso quindici giorni fa dalle urne, Meloni e Salvini non hanno saputo riacquistare

Continua »
TV E MEDIA