4 luglio di sangue negli Stati Uniti, cecchino fa strage alla parata di Chicago per la Festa dell’indipendenza

4 luglio di sangue negli Stati Uniti, cecchino fa strage alla parata di Chicago. La polizia dà la caccia al killer: un bianco sui 20 anni

4 luglio di sangue negli Usa. Durante la parata per la ricorrenza dell’indipendenza, una sparatoria a Highland Park, nella zona nord di Chicago, ha insanguinato la festa nazionale degli Stati Uniti.

4 luglio di sangue negli Stati Uniti, cecchino fa strage alla parata di Chicago per la Festa dell’indipendenza

Strage alla parata del 4 luglio

Le vittime accertate sarebbero finora 6, mentre il numero dei feriti ammonterebbe almeno a 31 i feriti. Ma il bilancio è ancora provvisorio. La parata, iniziata alle 10 del mattino, è stata sospesa subito dopo la sparatoria. Diversi testimoni hanno raccontato di centinaia di partecipanti, alcuni visibilmente insanguinati, in fuga dal percorso, e diversi corpi senza vita coperti da un lenzuolo bianco sull’asfalto.

Scattata la caccia al killer

La polizia ha chiesto ai cittadini di restare al di fuori dell’area della strage. Secondo i media locali, il governatore dell’Illinois, JB Pritzker, presente al raduno di Hyde Park, è stato immediatamente allontanato dalla sicurezza. Intanto è scattata la caccia al killer.

 Il sospetto è un bianco tra i 18 e i 20 anni

Secondo l’emittente Abc, l’attentatore avrebbe continuato il tiro al bersaglio sui passanti fino a poco dopo le 11 del mattino, appostato probabilmente sul tetto di un edificio. La polizia è alla ricerca un uomo bianco tra i 18 e i 20 anni con capelli lunghi neri.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 20:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram