A volte ritornano. Riappare Orfini e spara sul Governo. Lunedì presenterà alla direzione Pd un ordine del giorno sulle forniture militari all’Egitto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“La Direzione nazionale del Partito democratico chiede il blocco di qualsiasi ipotesi di vendita di forniture militari del nostro Paese all’Egitto”. Era un po’ che non se ne sentiva parlare. Così Matteo Orfini (nella foto) batte un colpo contro il Governo. Con un ordine del giorno che il terzo Matteo (dopo Renzi e Salvini anche per peso politico) presenterà lunedì alla Direzione Pd. Motivando la sua richiesta col fatto che “l’autorità giudiziaria egiziana non ha dato alcuna risposta alle richieste di rogatoria internazionale inoltrate dalla Procura di Roma per indagare sul barbaro omicidio di Giulio Regeni, non dando seguito alle legittime richieste della magistratura e dell’opinione pubblica italiana” e che “il governo egiziano non ha in alcun modo risposto alle campagne internazionali in favore della liberazione di Zaky”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA