“È morto l’ex cancelliere tedesco Helmut Kohl all’età di 87 anni”. A dirlo è il Bild online. Presidente (1973-98) dell’Unione cristiano-democratica, il partito di Angela Merkel, e cancelliere della Repubblica federale tedesca dal primo ottobre 1982 al 27 ottobre del 1998 e guidò la difficile fase di riunificazione del paese divenendo il primo cancelliere della Germania unita (1991-98). Fautore del processo di integrazione europea, ha rafforzato i legami con i paesi dell’Europa orientale e con la Russia, pur mantenendo l’alleanza con gli Usa.

Addio a Helmut Kohl, è morto a 87 anni il cancelliere dell’unificazione della Germania

Nelle elezioni del settembre 1998 fu battuto dal socialdemocratico Gerhard Schröder e lasciò così, dopo 16 anni di governo, la guida del paese. Coinvolto nelle accuse di finanziamento illegale al suo partito, nel gennaio 2000 abbandonò la carica di presidente onorario della Cdu.

Insieme al presidente francese François Mitterand e al presidente del Consiglio Giulio Andreotti fu tra principali artefici dell’intesa firmata a Maastricht nel vertice del 9-10 dicembre ’91.