Alonso, un buco lungo vent’anni. Dopo l’incidente la memoria del pilota si sarebbe fermata per una settimana all’anno ’95. “Sono Fernando e voglio correre in F1”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La memoria del pilota di Formula 1 Fernando Alonso si sarebbe fermata per una settimana all’anno 1995. Secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo El Pais le prime parole pronunciate dall’ex pilota della Ferrari al risveglio dall’incidente sulla sua nuova vettura, la McLaren, sarebbero state queste: “Sono Fernando, corro sui kart e vorrei diventare un pilota di Formula 1“.  Secondo Bild, invece, “Fernando Alonso subito dopo l’incidente parlava in italiano e credeva di guidare una Ferrari”. La McLaren ha comunicato in una nota che “Alonso non debutterà in Australia solo per precauzione, per evitare la sindrome del secondo impatto“. Un altro colpo alla testa potrebbe aggravare le conseguenze. Ma dalla seconda gara dovrebbe essere regolarmente al suo posto guida. Il peggio è passato.