Alta tensione in Corea del Nord. Kim Yong-un ordina la produzione di massa del Kn-15, il missile a medio-lungo raggio difficile da prevedere

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non si placa il clima di forte tensione tra Corea del Nord e Usa. Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha infatti approvato la produzione su vasta scala del nuovo missile a medio-lungo raggio denominato Pukguksong-2 (KN-15), all’indomani della conferma del test rivendicato come “grande successo”. A dirlo, come sempre, l’agenzia Kcna, secondo cui Kim ha espresso “grande soddisfazione per un’arma strategica”.

Scopo del lancio era la “verifica di tutti gli indici tecnici e l’esame nei dettagli della adattabilità sotto le diverse condizioni di battaglia prima dell’affidamento alle unità militari per l’azione”.

Ieri, non a caso, la Corea del Sud aveva rilevato il lancio di un missile che aveva viaggiato per 500 km per inabissarsi, secondo quanto ha aggiunto il Giappone, in mare. Oggi, dunque, l’agenzia di stampa di Stato nordcoreana ha spiegato che si tratta di un missile Pukguksong-2 a combustibile solido e che il leader Kim Jong-un ha ordinato di dispiegare la nuova arma. I missili a combustibile solido permettono tempi di lancio più brevi e, quindi, una maggiore difficoltà per il nemico di rilevare i preparativi del lancio e di reagire.