Anche i ricchi piangono: arrestato Paul Simon

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Il noto cantante Paul Simon è stato arrestato dopo una lite con la moglie.  Insieme alla moglie – riporta Tmz – e’ stato accusato di violenze domestiche, dopo un acceso litigio durante un fine settimana in Connecticut.

Secondo le prime ricostruzioni la settantaduenne rockstar americana, vincitrice di ben 12 Grammy, avrebbe avuto nella sua casa di New Canaan una violentissima discussione con la moglie Edie Brickell, 48 anni e componente della band New Bohemians. I due, quindi, sarebbero stati entrambi arrestati – spiegano i media – per schiamazzi e molestie notturni dopo le telefonate dei vicini. Tra i capi di accusa formulati – racconta la Nbc citando fonti della polizia – ci sarebbe anche quella di “violenze domestiche”. Sarebbero poi stati rilasciati con l’impegno di presentarsi davanti alla Corte di Norwalk nelle prossime ore. Non sono chiari i motivi del litigio tra i due artisti sposati da 22 anni. E per il momento nessun commento e’ arrivato dall’entourage di Simon. Paul e Edie hanno tre figli.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA