Ancora in calo terapie intensive e ricoverati con sintomi. Ma a Milano è record di nuovi contagi, oltre 400 in un giorno

dalla Redazione
Cronaca

Ancora in calo i degenti nelle terapie intensive e i ricoverati, con sintomi, nei reparti ordinari. Secondo l’ultimo censimento, fornito in serata dal Dipartimento della Protezione civile, il numero totale dei malati di Coronavirus è pari a 106.527, con un decremento di 321 positivi rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi: 2.173 sono ricoverati nelle terapie intensive, con una decrescita di 94 pazienti sempre rispetto a giovedì.

Sono 22.068 i pazienti ricoverati con sintomi, con un decremento di 803 degenti, 82.286, pari al 77% degli attualmente positivi, quelli che si trovano, invece, in isolamento domiciliare asintomatici o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 420 e portano il totale dall’inizio dell’emergenza Coronavirus a 25.969. Il numero complessivo dei guariti e dimessi sale, invece, a 60.498, con un incremento di 2.922 persone rispetto a ieri.

Ancora alto il numero dei contagiati nella sola regione Lombardia: 1.091 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. In calo, invece, i decessi che sono 166 (ieri erano 200). Aumentano, rispetto a ieri, i casi di Coronavirus registrati nella provincia e nella città di Milano: 412 nuovi contagi in 24 ore che portando il totale a 17.689; mentre nel capoluogo 246 positivi (7.467). Ieri i positivi erano rispettivamente +277 e +105.

La situazione epidemiologica complessiva è nettamente migliorata, ma il virus Covid-19 è ancora in circolazione e bisognerà tenerne conto in futuro. E’ quanto hanno affermato, in mattinata, i vertici dell’Istituto superiore di Sanità nel corso della conferenza stampa settimanale dedicata all’emergenza Coronavirus. “Anche nelle zone a bassa circolazione ci sono dei focolai – ha detto il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro -, globalmente il tipo di intensità si è molto ridotta ma rimane una circolazione, ci deve essere sempre cautela nel muoversi”.

Dall’inizio dell’epidemia, riferisce il nuovo aggiornamento fornito dalla Protezione civile, sono stati eseguiti 1.642.356 i tamponi con 1.147.850 casi testati. Rispetto a ieri sono stati effettuati 62.447 test. In base ai risultati la percentuale di contagiati è pari a un paziente ogni 25 tamponi processati.

Nel dettaglio (qui la mappa dei contagi), i casi attualmente positivi sono: 34.368 in Lombardia, 12.509 in Emilia-Romagna, 15.391 in Piemonte, 9.679 in Veneto, 6.133 in Toscana, 3.437 in Liguria, 3.273 nelle Marche, 4.492 nel Lazio, 2.943 in Campania, 1.827 nella Provincia autonoma di Trento, 2.933 in Puglia, 1.320 in Friuli Venezia Giulia, 2.320 in Sicilia, 2.079 in Abruzzo, 1.093 nella Provincia autonoma di Bolzano, 322 in Umbria, 804 in Sardegna, 821 in Calabria, 354 in Valle d’Aosta, 229 in Basilicata e 200 in Molise.