Australian Open, il derby in famiglia va a Serena Williams. Battuta in due set Venus. Ecco gli highlights del match

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È Serena Williams a trionfare agli Australian Open sulla sorella, Venus. La  evittoria è arrivata in due set, con un doppio 6-4 in un’ora e 21, in un match nella quale le due sorelle non si sono comunque risparmiate e nonostante un inizio nervoso della vincitrice e favorita, che ha smarrito il servizio due volte di fila. Per Serena, che riconquista il primato nel ranking mondiale, il 17mo successo su 28 confronti. Con questo trionfo, Serena Williams sale a 23 tornei Grand Slam, superando Steffi Graff, ferma a quota 22 e a un solo successo dal record assoluto dell’australiana Margaret Court. Serena da lunedì torna n. 1 al mondo, ai danni della tedesca Angelique Kerber. Ecco gli highlights della partita:

Una partita, peraltro, che si è conclusa con affetto tra le due sorelle. “Voglio congratularmi con Venus, è una persona straordinaria. Non avrei vinto 23 titoli dello Slam senza di lei”. Serena Williams si è rivolta così a sua sorella dopo la vittoria. “Brava Serena, è stato stupendo. Le tue vittoria, lo sai, sono anche le mie. E quando io non sono riuscita a vincere c’eri tu. Sono estremamente orgogliosa di te, sei importantissima. Se Dio vorrà, mi piacerebbe tornare a giocare una finale”, ha detto Venus. “Esistono le sorelle Williams perché tu mi hai ispirato”, le ha risposto Serena. “Ogni volta che vincevi una partita mi dicevo che dovevo farcela anch’io, è stato straordinario quello che sei riuscita a fare per tornare a questi livelli e meriti un applauso”. Due grandi campionesse, non c’è che dire.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA