Austria, esplosione in un impianto di distribuzione del gas a Baumgarten: un morto e decine di feriti. Sospese le forniture verso l’Italia. Calenda: “C’è bisogno del Tap”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

C’è almeno un morto a causa dell’esplosione nell’impianto di distribuzione del gas a Baumgarten an der March, in Austria. L’incidente nelle vicinanze della frontiera con la Slovacchia ha causato anche una decina di feriti. Poco chiare le cause dell’esplosione che ha colpito una stazione di compressione gas da cui transita tramite gasdotto il gas russo diretto in Italia.

Le forniture dirette verso il nostro Paese sono state interrotte e Roma si appresta a dichiarare lo stato d’emergenza nelle forniture come anticipato dal ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda. “Oggi c’è stato un incidente serio sul gas in Austria”, ha commentato Calenda, “vuol dire che abbiamo un problema serio di forniture, con una grande concentrazione di forniture dalla Russia. Il gasdotto Tap serve a questo perché se avessimo il Tap non dovremmo dichiarare, come faremo oggi, lo stato d’emergenza”.