Berlino ancora nel terrore. Arrestati due fratelli kosovari. Stavano preparando un attentato in un centro commerciale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Continua la caccia agli jihadisti a Berlino, tre giorni dopo la strage del mercato di Natale. Secondo quanto confermato dalla stampa locale, le forze speciali tedesche hanno arrestato a Duisburg due uomini sospettati di preparare un attentato in un centro commerciale di Oberhausen, nell’ovest della Germania. Si tratta di due fratelli di 28 e 31 anni originari del Kosovo. La notizia arriva mentre prosegue la caccia ad Amri Anis, il presunto terrorista della carneficina al mercatino di Natale della capitale tedesca.

Gli inquirenti devono ora appurare a che stadio fosse giunta la preparazione dell’attentato e se i due avessero dei complici. Nella serata di ieri la polizia, allertata dai servizi di intelligence, aveva schierato i propri uomini intorno al centro commerciale, che con i suoi 250 negozi è uno dei più grandi della Germania.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA